Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Premessa: Cos’è la Realtà Aumentata

 

 

La Realtà Aumentata (in inglese Augmented Reality) è una tecnologia che consente di visualizzare una sovrapposizione fra elementi reali e virtuali. 
Questi elementi virtuali che “aumentano” la realtà possono essere: animazioni 3d, filmati, elementi audio e multimediali.
Questi vengono aggiunti alla realtà attraverso diversi dispositivi:

- dispositivi mobile, dotati di fotocamera

- dispositivi di visione (occhiali VR) o di manipolazione (guanti VR).

- PC/MAC dotato di webcam.

Un esempio abbastanza noto di questo tipo di applicazioni è in campo militare, dove ad esempio al pilota che osserva il terreno vengono fornite informazioni digitali quali la classificazione dei mezzi militari presenti in amici/nemici attraverso dispositivi integrati nel casco o nell’abitacolo dell’aereo.

E’ una tecnologia resa possibile grazie ad un software dotato di particolari dispositivi di rendering e tracciamento.

Questo software individua dei punti fissi in uno spazio,dove i dispositivi tracciano degli oggetti o delle forme e vi agganciano gli oggetti virtuali desiderati (immagini, video,oggetti, scritte 3D,ecc.), permettendogli di seguire tutti i movimenti che avvengono in tempo reale.

Come funziona la Realtà Aumentata?

La costruzione di un ambiente in Reltà Aumetata si basa su 3 fasi principali:

-analisi della realtà che ci circonda,

-la creazione delle nuove informazioni sulla base della realta,

-la rappresentazione di realtà con più informazioni.

Realtà Aumentata VS Realtà Virtuale

La Realtà Aumentata è una particolare estensione della realtà virtuale e consiste nel sovrapporre alla realtà percepita dal soggetto una realtà virtuale generata dal computer.

La percezione del soggetto viene quindi “aumentata” da oggetti virtuali che forniscono informazioni sull’ambiente reale.

Bisogna fare attenzione a non confondere i due tipi di realtà:

con la realtà virtuale ci si trova ad osservare su uno schermo la proiezione di un mondo totalmente fittizio e costituito interamente da oggetti virtuali.

Con la Realtà Aumentata non si è vincolati ad una visualizzazione su schermo, ma qualsiasi superficie può diventare un supporto per visualizzare questa applicazione; ciò che viene ripreso è un’integrazione fra immagini reali ed oggetti virtuali.

La differenza sostanziale fra Realtà Aumentata e Virtuale sta nel concetto di simulazione.

La realtà virtuale ci induce tramite un sistema più o meno immersivo a pensare di vivere una certa realtà ingannando i nostri sensi;

mentre la Realtà Aumentata aggiunge livelli informativi di varia natura a ciò che i nostri sensi percepiscono.

I sistemi già esistenti che si occupano di sviluppare A.R.

Esistono sul mercato diversi sistemi che permettono di fare marketing con realtà aumentata, il nostro intento è quello di creare un qualcosa di diverso, di nuovo che abbia tre prerogative:

- VELOCITA’

- FACILITA’

- ACCESSIBILITA’

La maggior parte dei sistemi attuali, fornisce al cliente un applicazione, sviluppata ad hoc ed isolata dal resto del sistema a cui appartiene, spesso viene dimenticata. La nostra prerogativa è invece di lavorare sulla condivisione della piattaforma da noi creatawww.arspot.it.

Le nostre creazioni potranno essere visibili sia da smarthphone Android/apple che da un semplice pc con una webcam installata.

Abbiamo scelto inizialmente Android come piattaforma di riferimento perché è l’unica che consente di arrivare ad un target ampio e che ricopra qualsiasi ceto sociale, infatti Android esiste sia sui telefoni High End da centinaia di Euro sia sui telefoni economici che attualmente sono quelli che si trovano maggiormente in circolazione.

I campi di applicazione della nostra tecnologia sono tantissimi, anche se per adesso il nostro obbiettivo è quello dell’advertising tramite realtà aumentata.

 

VANTAGGI DELLA REALTA’ AUMENTATA


Il principale vantaggio nell’aggiungere la realtà aumentata nell’advertising standard e quello di dare un valore aggiunto alla campagna pubblicitaria che si è creata, attualmente possiamo operare su i seguenti tipi di pubblicità:

- volantini cartacei;

- pubblicità su riviste e/o quotidiani:

- depliant illustrativi;

- capi di abbigliamento;

- oggettistica che abbia dei loghi o delle immagini stampate,

- altre forme possono essere esaminate su richiesta del cliente, l’importante che ci sia una immagine stampa.


Analizziamo il caso nel quale si sprecano maggiormente soldi: i volantini. I volantini, vengono stampati a migliaia e vengono distribuiti nelle piazze etc.., nonostante i costi che hanno: elaborazione, stampa, distribuzione, spesso finisco per non essere nemmeno guardati dal potenziale cliente e finiscono nella spazzatura dopo pochi secondi che vengono distribuiti. Se invece, al volantino, aggiungiamo una interazione con uno spot in realtà aumentata, il potenziale cliente, incuriosito della cosa, terrà con se il volantino, anzi, se il contenuto è allettante, lo farà vedere ai propri amici, così se ipotizziamo che il rapporto di visione dei volantini cartacei semplici sia di 1 a 50, con il nostro sistema potrebbe arrivare a superare il divisore (potenziale cliente che mostra agli amici) fino ad arrivare a 100 persone che visualizzano il volantino su 50 distribuiti.


Ora analizziamo il caso della pubblicità su riviste e/o quotidiani. Per avere una grande visibilità su una rivista o su un quotidiano bisogna acquistare una intera pagina per collocare la pubblicità. Con il nostro sistema per avere la stessa visibilità basterà acquistare meno di ¼ dello spazio necessario per poter inserire il nostro ARspot, una volta che il potenziale cliente avrà interagito con il suo cellulare inquadrando la pubblicità, essa potrà espandersi fino al raggiungimento dell’intera pagina, inserendo al suo interno svariati contenuti che oltre ad intrattenere il potenziale cliente, fa rimanere impressa in mente la pubblicità come un qualcosa di magico.


Continuando con gli esempi pratici, va sottolineata la potenza di questo sistema nel proporre al cliente la vendita di prodotti che ancora non esistono realmente (es. case in corso di costruzione), al potenziale cliente, a differenza dei soliti render 3d statici, verrà data la possibilità di vedere tramite realtà aumentata come sarà il prodotto da lui commissionato, non solo da un’angolazione o altra, ma potendo avere nelle mani il suo prodotto andandolo ad esaminare in ogni suo dettaglio.


Altra applicazione è quella della realtà aumentata con dimensioni reali dei prodotti. Ad esempio, prendo un ipotetico soggetto, Euronics. Euronics ogni mese manda nelle nostre cassette della posta i suoi depliant con le offerte in corso, ma a volte vi è capitato di vedere una supertelevisione a basso costo, che però vi lascia il dubbio di come potrebbe stare nel salotto o addirittura se entra nella vostra parete attrezzata? Con ARspot si potrebbe dare la possibilità al cliente di PROVARE le dimensioni del televisore, semplicemente poggiando sul mobile il volantino e inquandrandolo con il cellulare, in realtà aumentata apparirebbe il televisore con le dimensioni REALI e il cliente potrebbe valutare da subito un potenziale acquisto.


La stessa applicazione che potrebbe usare “Euronics” la si può applicare per i produttori di mobili, ad esempio se si mette su un depliant promozionale di un negozio di mobili, il “divano” in offerta, basterà poggiare a terra il depliant e inquadrarlo con il cellulare per vedere il “Divano” a dimensione reale nel proprio salotto.